L’emozione rende vivi, ma talvolta dipendenti

L’emozione rende vivi, ma talvolta dipendenti

Guardare le emozioni da più da vicino, vi mostrerebbero la vostra vita e le vostre relazioni, aiutandovi a comprendere da dove derivano le ferite emozionali collegate al vostro passato, anche se vi fanno sentire ancora vincoli al presente.
C’è un link a volte invisibile, ciò che è qui, nell’oggi, nel presente, se vi crea difficoltà sappiate sia stato appreso, in un altro tempo.
Spesso si vive come intrappolati in qualche relazione, o forma di esperienza, sia essa sentimentale, affettiva, lavorativa, … quale essa sia, si ha l’impressione di essere incastrati, di essere intrappolati, di sentirsi come bloccati, dove non si può farne a meno, non si riesce, come se sentiste – è più forte di me – , vi attrae, vi fa rimanere lì, e nonostante la sofferenza non riuscite a farne a meno, a venirne via, a liberarvene.
Queste sono proprio le esperienze dettate dal nodo con le ferite emozionali apprese nel vostro passato, nella vostra infanzia e fanciullezza.
Prima le vedrete e prima ve ne libererete. Usate anche le vostre risorse, accedete ad esse e il percorso, il vostro sentiero sarà meno in salita. 

Corso su “Il Riveglio di sé”, I e II livello

Monica Massa, Shreya