Orientamento e consulenza familiare

L’orientamento e la consulenza psicologica sono una forma di relazione d’aiuto, di sostegno, con la famiglia o con la coppia finalizzati a coadiuvare e nel perseguire una decisione maturata, alla presa di coscienza di una situazione di disagio, alla chiarificazione dei termini di un conflitto o di una possibile separazione.
La consulenza vuole come obiettivo la facilitazione di una scelta autonoma e responsabile attraverso un percorso di supporto psicologico, in linea di massima breve, concordato con la persona e in collaborazione con lo psicoterapeuta.
Il consulente è chiamato a dare una risposta all’esplicita richiesta di aiuto, senza assecondare l’implicita richiesta di direzione o di guida o di delega (che creerebbe dipendenza).
Quindi tutt’altro rispetto a un “dar consigli”. Lo psicologo abile e capace è un consulente e non dà consigli, ma aiuta, nella situazione di disagio, a “trovarsi la strada da sé”, fornisce gli strumenti psicoterapeutici, al paziente, il quale ne farà il proprio l’uso e l’applicherà alla “traduzione” del proprio vissuto.

Chi vuole muovere il mondo prima muova se stesso. Socrate